EN IT

TENARIS DALMINE Tracciatura dei campioni da analizzare

L’azienda TenarisDalmine - sede operativa di Tenaris in Italia - è il primo produttore italiano di tubi di acciaio senza saldatura per l'industria energetica, automobilistica e meccanica, con una capacità produttiva annua di 950.000 tonnellate di prodotti finiti, oltre 3.000 dipendenti e 5 stabilimenti in Italia. Tenaris, grazie ad una rete globale integrata di unità produttive, laboratori di ricerca e sviluppo e centri di servizio, soddisfa le necessità dei suoi clienti in modo efficiente e con prodotti ad alte prestazioni in ambienti operativi sempre più complessi.

L’esigenza

TenarisDalmine era alla ricerca di una soluzione che consentisse di migliorare la gestione dei campioni da analizzare dal momento del prelievo all’arrivo al laboratorio di analisi.

Le procedure di prelievo e analisi hanno sempre rappresentato un momento cruciale nella produzione di Tenaris, proprio per la garanzia di qualità offerta ai clienti. Questo implica che i campioni dovevano essere tracciati e codificati dal punto di prelievo al momento dell’analisi per potere essere rintracciati e soprattutto essere valutati in ordine di arrivo senza inutili attese.
Tenaris ha coinvolto  le società Fasthink e Systemcode come partner tecnologici per la realizzazione di una nuova e più efficiente soluzione di tracciabilità per il sistema di posta pneumatica industriale.


La soluzione realizzata

I campioni viaggiano all’interno dello stabilimento in bussolotti di metallo movimentati attraverso un sistema di posta pneumatica industriale. Dal momento del prelievo i bussolotti in cui sono contenuti vengono etichettati con un TAF RFID contenente i dati del reparto di provenienza e della data di prelievo.

Al momento dell’arrivo al laboratorio il TAG viene letto dall’RFID Reader e i dati salvati nel gestionale già in uso in Tenaris.

Fasthink come componenti ha scelto i TAG RFID FERRO II trasponder, e come lettore i RFID Reader UHF FX7400

La soluzione è stata realizzata attraverso un progetto pilota durato circa 2 mesi e poi l’estensione in poche settimane per un totale di 3 mesi di attività.

I Vantaggi ottenuti

Oggi i tutti i reparti possono “spedire” i campioni da analizzare in laboratorio, utilizzando dei bussolotti su cui è stato installato il Tag RFID UHF industriale resistente ad urti, polveri, acidi, ed alte temperature, certificando così l’ora di partenza, di arrivo e l’esatto reparto di provenienza.

Il sistema gestionale che già era in uso si interfaccia perfettamente con i dati provenienti dal lettore RFID in modo automatico e non sono state necessarie modifiche o adeguamenti.

In complesso Tenaris ha migliorato l’efficienza, incrementando la produttività grazie agli automatismi e la disponibilità dei dati tracciati dall’RFID, e di riflesso ha incrementato anche la qualità della produzione.